Percorsi di Fisica Quantistica – 27/10 e 8/12

GUARIGIONE E COSCIENZA IN FISICA QUANTISTICA

Domenica 27 Ottobre 2019 (h 10.00-17.00)

La Coscienza è una struttura che vive in un luogo senzatempo e collassa nella realtà le nostre azioni. L’implicazione della Coscienza nel processo di guarigione era nota già ai Veda e a tutte quelle antiche civiltà che vivevano in forte connessione con la realtà spirituale nella convinzione che tutto fosse collegato, e quindi vivendo la verità dell’Uno/Tutto. Questo appuntamento intende mostrare come il mondo dello sciamanesimo e delle medicine vibrazionali trovino ormai un contatto con le scienze, con le neuroscienze e ovviamente con la fisica quantistica. L’Uno/Tutto, ad esempio, non è forse il principio dell’entaglement quantistico? Se esiste un campo informativo unificato contenente la matrice della perfezione di ogni cosa, la Coscienza è ciò che ci permette di credere nella nostra capacità di autoguarigione, ovvero nella possibilità di attingere a questo campo per riappropriarci dell’informazione utile al ripristino del benessere psico-fisico. In questo appuntamento riconsidereremo tutto questo con occhi scientifici per scoprire che nel processo di guarigione si attivano le stesse aree del cervello che vengono coinvolte nelle azioni spirituali, quali ad es. la preghiera, la meditazione, la benedizione etc.

IPERCOSCIENZA E IPERCOMUNICAZIONE

FENOMENI EXTRASENSORIALI E FISICA QUANTISTICA

Domenica 8 dicembre 2019 (h 10.00-17.00)

Telepatia significa letteralmente “sentire da lontano” e implica tipicamente la comunicazione di bisogni,  intenzioni e pericolo.  A volte le reazioni telepatiche sono sperimentate come sensazioni, oppure visioni o il sentire delle voci e talvolta nei sogni: queste sono tutte manifestazioni Di pertinenza di una metacomunicazione o ipercomunicazione, ovvero di quella comunicazione che proviene dall’inconscio o da quella che potremmo definire ipercoscienza, e che si esprime non con parole, bensì in forma simbolica.

La nostra mente non è ristretta al cervello: ognuno di noi può ricevere, in uno stato di veglia, un massimo di sedici stimoli al secondo, mentre il nostro inconscio ne può ricevere fino a 100 miliardi e dal momento che

questo inesauribile potenziale di informazioni rimane per lo più inutilizzato, possiamo percepire e prendere coscienza solo di una frazione molto imitata della realtà. E’ possibile dunque sfruttare l’inesauribile biblioteca dell’inconscio, contattare la propria sorgente creativa ed accedere in modo cosciente a quella che si definisce la quarta dimensione, per trarne un vantaggio reale e pratico nella vita di tutti i giorni.

Gli incontri si terranno presso la sala de La Rosa dei Venti asd

Via della Armi 5A Bologna

INFO E CONTATTI

CELL 339 5731566,   LDESTEFANO65@GMAIL.COM   WWW.DANZADELLANIMA.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *